Appennino
Il castello delle Carpinete
Già nel IX secolo il castello di Carpineti viene citato in alcuni documenti ma sarà la Contessa Matilde a valorizzare il complesso. All’interno della fortificazione, provvista di un doppio ordine di mura, la Contessa ordina l’edificazione della chiesetta di stile romanico dedicata a Sant’Andrea, tuttora ben conservata. La fortezza di Carpineti viene eletta quale sede privilegiata per ospitare pontefici, imperatori, re e duchi. Nel 1077 accoglie papa Gregorio VII, reduce dall’incontro di Canossa mentre nel 1082 riceve il vescovo di Lucca Anselmo. La morte di Matilde nel 1115 chiude il periodo più denso di avvenimenti nella storia di questo castello, conteso tra Papato ed Impero. Nei secoli seguenti la fortezza di Carpineti subisce diversi assalti e si susseguono al potere più proprietari, fra i quali anche il leggendario “bandito della montagna” Domenico Amorotto (secolo XVI).

ProprietàValore
playlistIn playlist

Lascia un Commento